Le terre aride dell'Africa stanno ricevendo più sostegno. Come sfruttare al meglio questo?

Immagine Agricoltori che lavorano la terra nel Sahara occidentale, Egitto. DeAgostini / Getty Images

Le Nazioni Unite (ONU) hanno recentemente lanciato il Decennio sul ripristino dell'ecosistema prevenire, arrestare e invertire il degrado degli ecosistemi in tutto il mondo. È una risposta all'evidenza che il nostro attuale abuso della natura ha riscaldamento globale accelerato che collaborano con noi, attingono direttamente dalla storia e dalla tradizione veneziana risorse naturali degradate a un livello che minaccia il benessere delle persone.

Il decennio utilizzerà gli aiuti allo sviluppo all'estero per influenzare le politiche di utilizzo del suolo che si allineano la sua strategia in 10 punti. Questo sarà incanalato attraverso strumenti come il programma per le zone aride del Global Environment Facility e Fondo per la neutralità del degrado del suolo.

Questi sforzi saranno particolarmente importanti per Le terre aride dell'Africa. Le zone aride sono in genere aree a bassa piovosità dove le alte temperature e la mancanza di acqua Contro i treni produzione agricola, animale e forestale.

In Africa, terre aride coprire 60% del continente. Sono casa per finire 525 milioni di persone che dipendono dall'agricoltura pluviale e dall'allevamento del bestiame. Le condizioni meteorologiche, combinate con gli effetti dell'attività umana sulla terra, rendono le zone aride altamente vulnerabili al degrado del suolo, noto come desertificazione. Questo inclusi la perdita di suolo, fertilità del suolo e vegetazione.

Il clima imprevedibile e le difficili condizioni socio-ecologiche hanno plasmato le società con capacità di adattamento sorprendenti e innovative. Ad esempio, i pastori delle zone aride produrre più di metà della carne rossa e del latte africani.

Tuttavia, la crisi climatica, con l'aumento delle temperature 1.5 volte più veloce poi in qualsiasi altra parte del mondo, minaccia l'equilibrio che le comunità hanno creato in questo paesaggio. I conflitti sulle risorse sono in aumento e così è migrazione.

Sono necessari investimenti nelle terre aride dell'Africa per ripristinare questo equilibrio e sostenere la produttività, soddisfacendo al contempo le aspirazioni della prossima generazione: fornire opportunità di lavoro e trasformare le imprese locali in motori di sviluppo.

Trascurato e sottofinanziato

Le terre aride sono un bioma trascurato. Questo è radicato nelle origini del Convenzioni di Rio – tre convegni nati con l'obiettivo di promuovere un pianeta sostenibile per le generazioni future.

Una di queste convenzioni, il Convenzione per combattere la desertificazione, è stato adottato nel 1994 per rispondere alle preoccupazioni dei leader africani riguardo alla povertà, alla siccità e all'insicurezza alimentare. Ma, a differenza del cambiamento climatico e della biodiversità, i programmi nell'ambito di questa convenzione - che mirava a fermare l'erosione del suolo e la perdita di fertilità del suolo - non sono stati percepiti contribuire a un bene pubblico globale. Questo ha lasciato la Convenzione per combattere la desertificazione cronicamente sottofinanziati e le zone aride sono rimaste una priorità ambientale inferiore.

Con i fondi ambientali internazionali non disponibili, la prima leadership della convenzione ha voluto attingere ai finanziamenti per lo sviluppo. Lo hanno fatto dipingendo a quadro desolante di terre degradate, rapida crescita demografica e mezzi di sussistenza inadeguati. Ma, per gli anni a venire, questo ha fatto sì che investitori privati ​​e finanziatori dello sviluppo rifuggissero dall'investire in imprese agricole nelle terre aride dell'Africa.

Ora, con il lancio del Decennio sul ripristino dell'ecosistema, molti più finanziamenti saranno incanalati nelle terre aride attraverso progetti sul campo.

Avere un impatto

Per garantire che questi investimenti abbiano il massimo impatto, ci sono alcune lezioni da tenere a mente.

Di recente abbiamo partecipato al Forum globale sui paesaggi. Ciò ha riunito esperti, responsabili politici, imprese, investitori e comunità locali. Ha coinvolto 232 relatori, di cui 127 africani, di cui il 50% donne. Hanno dato un messaggio chiaro su come i fondi possono portare al cambiamento.

Il degrado del suolo nelle zone aride è un problema multiforme. Gli approcci settoriali singoli, come massimizzare i raccolti o vietare gli incendi, non funzioneranno. La soluzione per le terre aride africane sostenibili è garantire che ci siano vegetazione, risorse idriche e del suolo ottimali sotto i vincoli del cambiamento climatico e risorse umane e finanziarie inadeguate.

Tutte queste misure sono importanti perché il restauro da solo non funzionerà. È necessario di più per risolvere i problemi economici di fondo della crescita della popolazione e delle opportunità di reddito insufficienti nelle terre aride. L'apertura di opportunità economiche attraverso il ripristino della terra lo farà.

Per raggiungere questo obiettivo, le innovazioni moderne e la scienza devono lavorare di pari passo con le pratiche e le conoscenze locali per produrre la qualità e la quantità di prodotti necessari per costruire casi di investimento nel restauro. Un esempio di questo è il Programma di sostegno alla pastorale e all'agricoltura nelle crisi ricorrenti e protratte, che riunisce scienziati e comunità locali dell'Africa subsahariana. Collega i pastori e i loro prodotti a base di latte e carne agli investitori e ai mercati.

Sono necessari finanziamenti per lo sviluppo di capacità per le pratiche di uso del suolo e le capacità imprenditoriali. Inoltre, sono necessari investimenti in attrezzature e infrastrutture, nonché una governance e istituzioni locali più forti.

Gli approcci devono dare responsabilità e diritti alle comunità locali, ai proprietari e ai custodi della terra. Devono essere partner alla pari negli sforzi di restauro. Attraverso anni di implementazione di attività di ripristino del paesaggio, è chiaro che solo programmi che interventi di co-progettazione con le comunità locali – che assicurino pari benefici e diritti di accesso – portino a cambiamenti duraturi.

Donne e giovani, le cui vite sono colpiti in modo sproporzionato per degrado, deve essere in primo piano.

In Kenya, ad esempio, queste aree sono abitate prevalentemente da comunità patriarcali. Le donne hanno la responsabilità di allevare i bambini e, senza terre produttive per cibo e legna da ardere, le loro vite sono molto impegnative. Nel recente passato sono stati emanati vari atti legislativi progressisti. Tuttavia le donne continuano ad essere emarginati e discriminati.

Le donne devono essere sostenute nella conduzione del dialogo intergenerazionale all'interno delle loro famiglie e dei loro clan. L'idea sarebbe che questi favorirebbero un cambiamento nelle norme sociali per garantire un accesso equo alla terra indipendentemente dal sesso o dall'età.

Per quanto riguarda i giovani, lo stile di vita tradizionale non può più offrire un futuro prospero per tutti e le opportunità al di fuori della fattoria sono molto limitate.

Ci sono storie incoraggianti di nuove generazioni di imprenditori nelle zone aride che stanno trasformando le attività delle ONG basate sulla comunità in imprese sostenibili. Sahel Consulting, ad esempio, collega investitori privati ​​a donne produttrici di latte in Nigeria. Enda Energie è un'iniziativa che collega le cooperative di donne ai mercati della cura della persona e dei cosmetici dove loro vendere frutta.

Inoltre i crediti di carbonio possono essere un vero incentivo per gli investitori in tecnologie energetiche pulite, come cucina solare or biogas. I governi devono riconoscere il potenziale delle terre aride affinché queste iniziative possano prosperare. Ciò include garantire che le persone abbiano accesso ai mercati e ai finanziamenti in modo che possano crescere in modo sostenibile.

Infine, i programmi di finanziamento esterno devono sostenere la riduzione dei rischi della pastorizia e una maggiore resilienza agli shock. Questo può essere fatto attraverso, per esempio, finanziamenti basati su indici e assicurazioni.

The Conversation

Circa l'autore

Anja Gassner, consulente scientifico del Global Landscapes Forum e Senior Scientist, World Agroforestry (ICRAF). Kimberly Merten, Cora van Osten, Adinda Hassan e Sophie Callahan del Global Landscape Forum hanno contribuito a questo articolo.

libri correlati

Climate Adaptation Finance and Investment in California

di Jesse M. Keenan
0367026074Questo libro funge da guida per i governi locali e le imprese private mentre navigano nelle acque inesplorate degli investimenti nell'adattamento ai cambiamenti climatici e nella resilienza. Questo libro non serve solo come guida per l'individuazione di potenziali fonti di finanziamento, ma anche come una tabella di marcia per la gestione patrimoniale e i processi di finanza pubblica. Evidenzia le sinergie pratiche tra i meccanismi di finanziamento, così come i conflitti che possono sorgere tra vari interessi e strategie. Mentre l'obiettivo principale di questo lavoro è lo stato della California, questo libro offre una visione più ampia di come gli stati, i governi locali e le imprese private possono intraprendere quei primi passi critici nell'investire nell'adattamento collettivo della società ai cambiamenti climatici. Disponibile su Amazon

Soluzioni basate sulla natura per l'adattamento ai cambiamenti climatici nelle aree urbane: collegamenti tra scienza, politica e pratica

di Nadja Kabisch, Horst Korn, Jutta Stadler, Aletta Bonn
3030104176
Questo libro ad accesso aperto riunisce i risultati della ricerca e le esperienze della scienza, della politica e della pratica per evidenziare e discutere l'importanza delle soluzioni basate sulla natura per l'adattamento ai cambiamenti climatici nelle aree urbane. Viene data enfasi al potenziale degli approcci basati sulla natura per creare molteplici vantaggi per la società.

I contributi degli esperti presentano raccomandazioni per creare sinergie tra i processi politici in corso, i programmi scientifici e l'attuazione pratica dei cambiamenti climatici e le misure di conservazione della natura nelle aree urbane globali. Disponibile su Amazon

Un approccio critico all'adattamento ai cambiamenti climatici: discorsi, politiche e pratiche

di Silja Klepp, Libertad Chavez-Rodriguez
9781138056299Questo volume modificato riunisce la ricerca critica sui discorsi, le politiche e le pratiche di adattamento ai cambiamenti climatici da una prospettiva multidisciplinare. Basandosi su esempi di paesi come Colombia, Messico, Canada, Germania, Russia, Tanzania, Indonesia e Isole del Pacifico, i capitoli descrivono come le misure di adattamento sono interpretate, trasformate e implementate a livello di base e come queste misure stanno cambiando o interferendo con relazioni di potere, pluralismm legale e conoscenza locale (ecologica). Nell'insieme, il libro sfida le prospettive consolidate dell'adattamento ai cambiamenti climatici prendendo in considerazione le questioni della diversità culturale, della giustizia ambientale e dei diritti umani, così come gli approcci femministi o intersezionali. Questo approccio innovativo consente di analizzare le nuove configurazioni di conoscenza e potenza che si stanno evolvendo nel nome dell'adattamento ai cambiamenti climatici. Disponibile su Amazon

Dall'editore:
Gli acquisti su Amazon vanno a coprire il costo di portarti InnerSelf.comelf.com, MightyNatural.com, che collaborano con noi, attingono direttamente dalla storia e dalla tradizione veneziana ClimateImpactNews.com senza costi e senza inserzionisti che monitorano le tue abitudini di navigazione. Anche se fai clic su un link ma non acquisti questi prodotti selezionati, qualsiasi altra cosa tu compri nella stessa visita su Amazon ci paga una piccola commissione. Non c'è nessun costo aggiuntivo per te, quindi per favore contribuisci allo sforzo. Puoi anche utilizzare questo link da usare su Amazon in qualsiasi momento per aiutare a sostenere i nostri sforzi.

 

Questo articolo è originariamente apparso su The Conversation

segui InnerSelf su

facebook icontwitter iconicona di YouTubeicona di instagramicona pintresticona rss

 Ricevi l'ultimo tramite e-mail

Rivista settimanale Ispirazione quotidiana
enafarzh-CNzh-TWdanltlfifrdeiwhihuiditjakomsnofaplptruesswsvthtrukurvi

ULTIMI VIDEO

La grande migrazione climatica è iniziata
La grande migrazione climatica è iniziata
by Super User
La crisi climatica sta costringendo migliaia di persone in tutto il mondo a fuggire poiché le loro case diventano sempre più inabitabili.
L'ultima era glaciale ci dice perché dobbiamo preoccuparci di un cambiamento di temperatura di 2 ℃
L'ultima era glaciale ci dice perché dobbiamo preoccuparci di un cambiamento di temperatura di 2 ℃
by Alan N Williams, e altri
L'ultimo rapporto dell'Intergovernmental Panel on Climate Change (IPCC) afferma che senza una sostanziale riduzione ...
La Terra è rimasta abitabile per miliardi di anni: esattamente quanto siamo stati fortunati?
La Terra è rimasta abitabile per miliardi di anni: esattamente quanto siamo stati fortunati?
by Toby Tyrrell
L'evoluzione ha impiegato 3 o 4 miliardi di anni per produrre Homo sapiens. Se il clima fosse completamente fallito solo una volta in quel ...
In che modo la mappatura del tempo 12,000 anni fa può aiutare a prevedere i futuri cambiamenti climatici
In che modo la mappatura del tempo 12,000 anni fa può aiutare a prevedere i futuri cambiamenti climatici
by Brice Rea
La fine dell'ultima era glaciale, circa 12,000 anni fa, è stata caratterizzata da un'ultima fase fredda chiamata Younger Dryas ...
Il Mar Caspio dovrebbe scendere di 9 metri o più questo secolo
Il Mar Caspio dovrebbe scendere di 9 metri o più questo secolo
by Frank Wesselingh e Matteo Lattuada
Immagina di essere sulla costa, guardando il mare. Di fronte a te ci sono 100 metri di sabbia sterile che sembra un ...
Venere era ancora una volta simile alla Terra, ma i cambiamenti climatici l'hanno resa inabitabile
Venere era ancora una volta simile alla Terra, ma i cambiamenti climatici l'hanno resa inabitabile
by Richard Ernst
Possiamo imparare molto sul cambiamento climatico da Venere, il nostro pianeta gemello. Venere ha attualmente una temperatura superficiale di ...
Cinque incredulità sul clima: un corso accelerato sulla disinformazione sul clima
Le cinque incredulità sul clima: un corso accelerato sulla disinformazione sul clima
by John Cook
Questo video è un corso accelerato sulla disinformazione sul clima, che riassume gli argomenti chiave utilizzati per mettere in dubbio la realtà ...
L'Artico non è così caldo da 3 milioni di anni e questo significa grandi cambiamenti per il pianeta
L'Artico non è così caldo da 3 milioni di anni e questo significa grandi cambiamenti per il pianeta
by Julie Brigham-Grette e Steve Petsch
Ogni anno, la copertura di ghiaccio marino nell'Oceano Artico si riduce a un punto minimo a metà settembre. Quest'anno misura solo 1.44 ...

ULTIMI ARTICOLI

3 lezioni sugli incendi per le città della foresta mentre Dixie Fire distrugge la storica Greenville, in California
3 lezioni sugli incendi per le città della foresta mentre Dixie Fire distrugge la storica Greenville, in California
by Bart Johnson, Professore di Architettura del Paesaggio, Università dell'Oregon
Un incendio in una foresta di montagna calda e secca ha attraversato la città della corsa all'oro di Greenville, in California, il 4 agosto...
La Cina può raggiungere gli obiettivi energetici e climatici che limitano la potenza del carbone
La Cina può raggiungere gli obiettivi energetici e climatici che limitano la potenza del carbone
by Alvin Lin
Al vertice sul clima del leader ad aprile, Xi Jinping ha promesso che la Cina "controllerà rigorosamente l'energia alimentata a carbone...
Un aereo lascia cadere un ritardante di fiamma rosso su un incendio boschivo mentre i vigili del fuoco parcheggiati lungo una strada guardano nel cielo arancione
Il modello prevede uno scoppio di incendi di 10 anni, quindi un graduale declino
by Hannah Hickey-U. Washington
Uno sguardo al futuro a lungo termine degli incendi prevede un'esplosione iniziale di circa un decennio di attività degli incendi,...
Acqua blu circondata da erba bianca morta
La mappa traccia 30 anni di scioglimento estremo della neve negli Stati Uniti
by Mikayla Mace-Arizona
Una nuova mappa degli eventi estremi dello scioglimento delle nevi negli ultimi 30 anni chiarisce i processi che guidano il rapido scioglimento.
Ghiaccio marino bianco in acqua blu con il sole che tramonta riflesso nell'acqua
Le aree ghiacciate della Terra si stanno riducendo di 33K miglia quadrate all'anno
by Texas A & M University
La criosfera terrestre si sta riducendo di 33,000 miglia quadrate (87,000 chilometri quadrati) all'anno.
Una fila di relatori maschi e femmine ai microfoni
234 scienziati hanno letto più di 14,000 articoli di ricerca per scrivere il prossimo rapporto sul clima dell'IPCC
by Stephanie Spera, Assistant Professor di Geografia e Ambiente, Università di Richmond
Questa settimana, centinaia di scienziati di tutto il mondo stanno ultimando un rapporto che valuta lo stato del...
Una donnola marrone con la pancia bianca si appoggia su una roccia e guarda oltre la sua spalla
Una volta che le donnole comuni stanno facendo un atto evanescente
by Laura Oleniacz - Stato della Carolina del Nord
Tre specie di donnole, un tempo comuni in Nord America, sono probabilmente in declino, inclusa una specie considerata...
Il rischio di alluvioni aumenterà con l'intensificarsi del caldo climatico
by Tim Radford
Un mondo più caldo sarà uno più umido. Sempre più persone dovranno affrontare un rischio di inondazione più elevato a causa dell'innalzamento dei fiumi e delle strade cittadine...

 Ricevi l'ultimo tramite e-mail

Rivista settimanale Ispirazione quotidiana

Nuovi atteggiamenti - Nuove possibilità

InnerSelf.comClimateImpactNews.com | InnerPower.net
MightyNatural.com | WholisticPolitics.com | Mercato InnerSelf
Copyright © 1985 - 2021 Innerself Pubblicazioni. Tutti i diritti riservati.