Esistono tre tipi di negazione del cambiamento climatico e la maggior parte di noi è almeno uno

Esistono tre tipi di negazione del cambiamento climatico e la maggior parte di noi è almeno uno

Tra la cacofonia di reazioni all'apparizione di Greta Thunberg prima del Summit delle Nazioni Unite per l'azione per il clima, inviato da un gruppo di autoproclamati "eminenti scienziati" una lettera raccomandata al segretario generale delle Nazioni Unite António Guterres. La lettera, intitolata "Non c'è emergenza climatica", esortava Guterres a seguire:

... una politica climatica basata su scienza solida, economia realistica e sincera preoccupazione per coloro che sono danneggiati da costosi ma inutili tentativi di mitigazione.

Il gruppo, supportato da 75 Figure di imprese e industrie australiane, insieme ad altri in tutto il mondo, rifiuta ovviamente il consenso scientifico sul cambiamento climatico. Ma questa missiva mostra tattiche notevolmente diverse da quelle precedentemente usate per ostacolare l'azione per il clima.

Il linguaggio della negazione e dell'inazione dei cambiamenti climatici si è trasformato. La totale negazione della scienza è stata sostituita da sforzi per riformulare i cambiamenti climatici come naturali e l'azione per il clima come ingiustificata.

Tuttavia, questo è solo un altro modo di rifiutare i fatti e le loro implicazioni per noi. La negazione può assumere molte forme.

Sfumature di negazione

I fenomeni gemelli di negazione e inazione sono collegati tra loro, almeno nel contesto del cambiamento climatico. Sono anche complessi, sia nel senso generale di "complicato e intricato", sia nel senso psicologico tecnico di "un gruppo di sentimenti repressi e ansie che insieme comportano comportamenti anomali".

Nel suo libro Stati di negazione, il compianto sociologo psicoanalitico Stanley Cohen descrisse tre forme di negazione. Sebbene il suo quadro sia stato sviluppato dall'analisi del genocidio e di altre atrocità, si applica altrettanto bene alla nostra inazione individuale e collettiva di fronte alla schiacciante evidenza scientifica del cambiamento climatico indotto dall'uomo.

La prima forma di negazione è la negazione letterale. È il semplice, consapevole, totale rifiuto del fatto che qualcosa sia accaduto o stia accadendo, cioè mentendo. I senatori di una nazione Pauline Hanson e Malcolm Roberts, tra gli altri, hanno mantenuto una volta o l'altra questa posizione - negare del tutto che i cambiamenti climatici stanno accadendo (sebbene Senatore Hanson ora potrebbe accettare il cambiamento climatico ma nega qualsiasi contributo umano ad esso).

È interessante notare che ex Primo Ministro Malcolm Turnbull ieri ha incolpato i "negazionisti del cambiamento climatico" nel suo stesso governo per aver bloccato qualsiasi tentativo di affrontare il cambiamento climatico, risultando paradossalmente oggi a prezzi più alti dell'energia.

È allettante attribuire la totale negazione alla malizia o alla stupidità individuali, e questo può occasionalmente essere il caso. Più preoccupante e più insidiosa, tuttavia, è l'organizzazione sociale della negazione letterale del cambiamento climatico. Ci sono molte prove di menzogna clandestina e orchestrata da interessi acquisiti nell'industria. Se qualcuno è alla ricerca di una cospirazione nei cambiamenti climatici, non è una collusione di migliaia di scienziati e importanti organizzazioni scientifiche.

La seconda forma di negazione è la negazione interpretativa. Qui, le persone non contestano i fatti, ma li interpretano in modi che distorcono il loro significato o importanza. Ad esempio, si potrebbe dire che il cambiamento climatico è solo una fluttuazione naturale oppure l'accumulo di gas serra è a conseguenza, non una causa, di temperature in aumento. Questo è ciò che abbiamo visto nella lettera della scorsa settimana alle Nazioni Unite.

La forma più insidiosa di negazione

La terza e più insidiosa forma è il rifiuto implicito. I fatti del cambiamento climatico non vengono negati, né vengono interpretati come qualcos'altro. Ciò che viene negato o minimizzato sono le implicazioni psicologiche, politiche e morali dei fatti per noi. Non accettiamo la responsabilità di rispondere; non riusciamo ad agire quando l'informazione dice che dovremmo.

Certo, alcuni non sono in grado di rispondere, finanziariamente o altro, ma per molti, il rifiuto implicito è una specie di dissociazione. Ignorare l'imperativo morale di agire è dannoso come una forma di negazione come qualsiasi altra, e probabilmente è molto peggio.

Il trattamento di Thunberg e il vigore con cui le persone respingono i ricordi di ciò che preferirebbero non affrontare, illustrano la negazione implicita. Siamo quasi tutti colpevoli, in una certa misura, di impegnarci in una negazione implicita. Nel caso del cambiamento climatico, la negazione implicita ci consente di utilizzare una tazza di caffè riutilizzabile, riciclare la nostra plastica o talvolta prendere un autobus, e quindi fingere a noi stessi che stiamo facendo la nostra parte.

Quasi nessuno di noi individualmente, o noi come nazione, ha agito come dovremmo sulla scienza del cambiamento climatico. Ma ciò non significa che non possiamo cambiare il modo in cui agiremo in futuro. Anzi, ce ne sono alcuni indicazioni recenti che, come nel caso del rifiuto letterale, il rifiuto implicito sta diventando una posizione psicologica sempre più insostenibile.

Mentre è allettante, e persino catartico, a finto le risposte acute a Thunberg da parte di negazionisti letterali e interpretativi, faremmo bene a ponderare i nostri pregiudizi intrinseci e le risposte irrazionali ai cambiamenti climatici.

Ad esempio, tendiamo a pensare di esserlo facendo di più per il pianeta rispetto a quelli che ci circondano (e non possiamo avere tutti ragione). Tendiamo anche a pensare che lo siano i negazionisti letterali molto più comuni nella nostra società di quanto non lo siano in realtà.

Questi sono solo due esempi di strategie comuni che utilizziamo per negare la nostra responsabilità e colpa. Ci fanno sentire meglio per quel poco che facciamo realmente, o si congratulano con noi per aver accettato la scienza. Ma alla fine sono delusioni autolesionistiche. Invece di congratularci con noi stessi per essere d'accordo con i fatti scientifici di base del cambiamento climatico, dobbiamo farlo spingerci all'azione.The Conversation

Circa l'autore

Iain Walker, professore di psicologia, Università di Canberra e Zoe Leviston, ricercatrice post-dottorato, Università di Edith Cowan

Questo articolo è ripubblicato da The Conversation sotto una licenza Creative Commons. Leggi il articolo originale.

libri correlati

Climate Leviathan: una teoria politica del nostro futuro planetario

di Joel Wainwright e Geoff Mann
1786634295In che modo il cambiamento climatico influenzerà la nostra teoria politica, nel bene e nel male. Nonostante la scienza e i vertici, i principali Stati capitalisti non hanno raggiunto nulla di simile a un livello adeguato di mitigazione del carbonio. Ora non c'è semplicemente modo di impedire che il pianeta superi la soglia di due gradi Celsius impostata dal Gruppo intergovernativo sui cambiamenti climatici. Quali sono i probabili risultati politici ed economici di questo? Dove sta andando il mondo del surriscaldamento? Disponibile su Amazon

Uffa: punti di svolta per le nazioni in crisi

di Jared Diamond
0316409138Aggiungendo una dimensione psicologica alla storia profonda, alla geografia, alla biologia e all'antropologia che contraddistinguono tutti i libri di Diamond, Sconvolgimento rivela i fattori che influenzano il modo in cui sia le nazioni sia le singole persone possono rispondere alle grandi sfide. Il risultato è un libro epico, ma anche il suo libro più personale. Disponibile su Amazon

Global Commons, Domestic Decisions: The Comparative Politics of Climate Change

di Kathryn Harrison et al
0262514311Studi di casi comparativi e analisi dell'influenza della politica interna sulle politiche dei cambiamenti climatici dei paesi e sulle decisioni di ratifica di Kyoto. Il cambiamento climatico rappresenta una "tragedia dei beni comuni" su scala globale, che richiede la cooperazione di nazioni che non mettono necessariamente il benessere della Terra al di sopra dei propri interessi nazionali. Eppure gli sforzi internazionali per affrontare il riscaldamento globale hanno incontrato un certo successo; il Protocollo di Kyoto, in cui i paesi industrializzati si sono impegnati a ridurre le loro emissioni collettive, è entrato in vigore in 2005 (sebbene senza la partecipazione degli Stati Uniti). Disponibile su Amazon

enafarZH-CNzh-TWdanltlfifrdeiwhihuiditjakomsnofaplptruesswsvthtrukurvi

segui InnerSelf su

facebook-icontwitter-iconrss-icon

Ricevi l'ultimo tramite e-mail

{Emailcloak = off}

POLITICA

Il brasiliano Jair Bolsonaro sta devastando le terre indigene, con il mondo distratto
Il brasiliano Jair Bolsonaro sta devastando le terre indigene, con il mondo distratto
by Brian Garvey e Mauricio Torres
Gli incendi in Amazzonia del 2019 hanno causato la più grande perdita di un anno della foresta brasiliana in un decennio. Ma con il mondo nel ...
Come le narrative distopiche possono incitare il radicalismo nel mondo reale
Come le narrative distopiche possono incitare il radicalismo nel mondo reale
by Calvert Jones e Celia Paris
Gli umani sono creature narrative: le storie che raccontiamo hanno profonde implicazioni su come vediamo il nostro ruolo nel mondo, ...
Parlare di cambiamento energetico potrebbe spezzare l'impasse climatica
Parlare di cambiamento energetico potrebbe spezzare l'impasse climatica
by Staff di InnerSelf
Ognuno ha storie di energia, che si tratti di un parente che lavora su una piattaforma petrolifera, un genitore che insegna a un bambino a girare ...
Il tempo violento aumenta e spinge più conflitto politico
Il tempo violento aumenta e spinge più conflitto politico
by Tim Radford
Il tempo violento - tempeste stagionali, inondazioni, incendi e siccità - sta diventando sempre più estremo, più spesso.
L'India prende finalmente sul serio la crisi climatica
L'India prende finalmente sul serio la crisi climatica
by Nivedita Khandekar
Con le perdite finanziarie e il pesante bilancio delle vittime di catastrofi climatiche in costante aumento, l'India è finalmente ...
La Russia si muove per sfruttare le ricchezze artiche
La Russia si muove per sfruttare le ricchezze artiche
by Paul Brown
Mentre il ghiaccio marino polare svanisce più velocemente, la Russia svela i piani per sfruttare le ricchezze artiche: depositi di combustibili fossili, minerali e ...
I filantropi del clima miliardario saranno sempre parte del problema
I filantropi del clima miliardario saranno sempre parte del problema
by Heather Alberro
Jeff Bezos, CEO di Amazon e l'uomo più ricco del mondo, hanno recentemente fatto notizia dopo essersi impegnati a donare $ 10 miliardi a un nuovo ...
Le scuole per ragazze possono aiutare a rispondere alla crisi climatica
Le scuole per ragazze possono aiutare a rispondere alla crisi climatica
by Alex Kirby
Educare entrambe le metà dell'umanità sembra un gioco da ragazzi. Le scuole per ragazze potrebbero trasformare la protezione del clima - e quindi ...

ULTIMI VIDEO

Piccoli processi di spinta del plancton nell'oceano che catturano il doppio delle emissioni di carbonio che gli scienziati hanno pensato
Piccoli processi di spinta del plancton nell'oceano che catturano il doppio delle emissioni di carbonio che gli scienziati hanno pensato
by Ken Buesseler
L'oceano svolge un ruolo importante nel ciclo globale del carbonio. La forza trainante viene dal piccolo plancton che produce ...
I cambiamenti climatici minacciano la qualità dell'acqua potabile nei Grandi Laghi
I cambiamenti climatici minacciano la qualità dell'acqua potabile nei Grandi Laghi
by Gabriel Filippelli e Joseph D. Ortiz
"Non bere / non bollire" non è ciò che chiunque vuole sentire sull'acqua del rubinetto della propria città. Ma gli effetti combinati di ...
Parlare di cambiamento energetico potrebbe spezzare l'impasse climatica
Parlare di cambiamento energetico potrebbe spezzare l'impasse climatica
by Staff di InnerSelf
Ognuno ha storie di energia, che si tratti di un parente che lavora su una piattaforma petrolifera, un genitore che insegna a un bambino a girare ...
Le colture potrebbero affrontare doppi problemi di insetti e un clima caldo
Le colture potrebbero affrontare doppi problemi di insetti e un clima caldo
by Gregg Howe e Nathan Havko
Per millenni, gli insetti e le piante di cui si nutrono sono stati impegnati in una battaglia coevolutiva: mangiare o non essere ...
Per raggiungere le emissioni zero, il governo deve affrontare gli ostacoli che mettono le persone fuori dalle auto elettriche
Per raggiungere le emissioni zero, il governo deve affrontare gli ostacoli che mettono le persone fuori dalle auto elettriche
by Swapnesh Masrani
Ambiti ambiziosi sono stati fissati dal governo britannico e scozzese per diventare economie di carbonio nette a zero entro il 2050 e il 2045 ...
La primavera arriva prima negli Stati Uniti e non è sempre una buona notizia
La primavera arriva prima negli Stati Uniti e non è sempre una buona notizia
by Theresa Crimmins
In gran parte degli Stati Uniti, un clima caldo ha anticipato l'arrivo della primavera. Quest'anno non fa eccezione.
L'ultima era glaciale ci dice perché dobbiamo preoccuparci di un cambiamento di temperatura di 2 ℃
L'ultima era glaciale ci dice perché dobbiamo preoccuparci di un cambiamento di temperatura di 2 ℃
by Alan N Williams, et al
L'ultimo rapporto dell'Intergovernmental Panel on Climate Change (IPCC) afferma che senza una sostanziale riduzione ...
Una città della Georgia ottiene metà della sua elettricità dalla Solar Farm del presidente Jimmy Carter
Una città della Georgia ottiene metà della sua elettricità dalla Solar Farm del presidente Jimmy Carter
by Johnna Crider
Plains, in Georgia, è una piccola città che si trova a sud di Columbus, Macon e Atlanta e a nord di Albany. È il…

ULTIMI ARTICOLI

Uragani e altre catastrofi meteorologiche estreme spingono alcune persone a muoversi e intrappolare altre al loro posto
Uragani e altre catastrofi meteorologiche estreme spingono alcune persone a muoversi e intrappolare altre al loro posto
by Jack DeWaard
Se sembra che i disastri meteorologici estremi come gli uragani e gli incendi stanno diventando più frequenti, gravi e ...
Se tutte le auto fossero elettriche, le emissioni di carbonio nel Regno Unito diminuiranno del 12%
Se tutte le auto fossero elettriche, le emissioni di carbonio nel Regno Unito diminuiranno del 12%
by George Milev e Amin Al-Habaibeh
Il blocco COVID-19 ha portato a ridurre l'inquinamento e le emissioni nel Regno Unito e nel mondo, fornendo un chiaro ...
Il brasiliano Jair Bolsonaro sta devastando le terre indigene, con il mondo distratto
Il brasiliano Jair Bolsonaro sta devastando le terre indigene, con il mondo distratto
by Brian Garvey e Mauricio Torres
Gli incendi in Amazzonia del 2019 hanno causato la più grande perdita di un anno della foresta brasiliana in un decennio. Ma con il mondo nel ...
Perché i paesi non contano le emissioni dei beni che importano
Perché i paesi non contano le emissioni dei beni che importano
by Sarah McLaren
Vorrei sapere se le emissioni di carbonio della Nuova Zelanda dello 0.17% includono le emissioni prodotte da prodotti fabbricati ...
Salvataggi ecologici: basarsi sulla compensazione del carbonio lascerà le compagnie aeree inquinanti fuori dai guai
Salvataggi ecologici: basarsi sulla compensazione del carbonio lascerà le compagnie aeree inquinanti fuori dai guai
by Ben Christopher Howard
La pandemia di coronavirus ha messo a terra migliaia di velivoli, contribuendo al più grande calo annuale mai registrato in CO₂ ...
Le stagioni di crescita più lunghe hanno un effetto limitato sulla lotta ai cambiamenti climatici
Le stagioni di crescita più lunghe hanno un effetto limitato sulla lotta ai cambiamenti climatici
by Alemu Gonsamo
Il riscaldamento climatico sta portando a primavere e ritardi autunnali in ambienti più freddi, permettendo alle piante di crescere per un ...
Sia i conservatori che i liberali vogliono un futuro di energia verde, ma per diversi motivi
Sia i conservatori che i liberali vogliono un futuro di energia verde, ma per diversi motivi
by Deidra Miniard et al
Le divisioni politiche sono un appuntamento fisso negli Stati Uniti oggi, sia che si tratti di matrimonio attraverso le linee di partito, ...
In che modo l'impatto climatico del manzo si confronta con le alternative vegetali
In che modo l'impatto climatico del manzo si confronta con le alternative vegetali
by Alexandra Macmillan e Jono Drew
Mi chiedo l'impatto sul clima della carne vegana rispetto alla carne bovina. Come si confronta un tortino altamente elaborato con ...