La corte abbocca all'industria, dalle grotte ai combustibili fossili

La corte abbocca all'industria, dalle grotte ai combustibili fossili

Flare che brucia il metano di scarto. Guardiani della Terra Selvaggia, Flickr

Con una decisione deludente, il giudice Terry Doughty della Corte distrettuale degli Stati Uniti per il distretto occidentale della Louisiana ha stabilito che l'amministrazione Biden deve porre fine alla moratoria temporanea sul leasing di petrolio e gas offshore e onshore. Sebbene sia difficile determinare l'effetto pratico della sentenza, è un passo indietro per far uscire il governo federale dal business dell'energia sporca e affrontare in modo significativo la crisi climatica.

La limitazione del nuovo leasing di petrolio e gas è coerente con la legge e necessaria.

Negli Stati Uniti e al largo delle nostre coste, il Dipartimento degli Interni (DOI) e le sue agenzie secondarie gestiscono più di 450 milioni di acri di terra che collaborano con noi, attingono direttamente dalla storia e dalla tradizione veneziana 2.5 miliardi di acri di fondale marino. Questi paesaggi e le acque oceaniche supportano innumerevoli sforzi umani, di natura ricreativa, scientifica o industriale. Supportano anche ecosistemi unici e preziosi. E come questi paesaggi e le acque oceaniche, il loro uso e la loro utilità si sono evoluti nel tempo. Mentre una volta potevano sembrare infinite nella loro abbondanza e spazio, le pressioni dello sviluppo, dell'estrazione e del riscaldamento globale hanno drasticamente cambiato queste vaste aree alterando i modi in cui possono beneficiare la società ora e in futuro.

Ma questa sentenza pone la domanda: i terreni pubblici sono solo un giocattolo dell'industria?

Sicuramente non lo sono, e questa sentenza non può cambiare questo fatto.

Le terre e le acque pubbliche sono gestite a beneficio di tutti e devono essere gestite in modo ottimale per bilanciare le preoccupazioni ambientali ed economiche. I gestori del territorio hanno il compito di adempiere a un mandato multiuso che non pone alcun uso particolare della terra al di sopra degli altri e li incarica di garantire che le risorse disponibili oggi siano disponibili anche per le generazioni future. Richiedono inoltre a queste aree di proteggere e migliorare la qualità ambientale, garantendo che le attività svolte su di esse non ne pregiudichino l'utilità per le generazioni future. Allo stesso modo, le agenzie che regolano le trivellazioni offshore di petrolio e gas devono garantire la protezione degli ambienti marini, costieri e umani e non possono dare priorità all'estrazione incontrollata.

Limitare il nuovo leasing di petrolio e gas è una decisione ovvia che si allinea con il mandato di gestione fondamentale contenuto nelle nostre leggi sulla terra pubblica. È anche un'azione che affronta molte delle carenze gestionali del passato che hanno portato a numerose decisioni legali che invalidano i contratti di locazione di petrolio e gas in vaste aree.

Questa sentenza creerà un disastro assoluto per l'industria

Non c'è dubbio che le teste parlanti dell'industria petrolifera e del gas canteranno per mesi su questa sentenza. Ma sarebbe opportuno che ricordassero perché l'amministrazione Biden ha sospeso il leasing di petrolio e gas in primo luogo. Il sistema utilizzato per affittare terreni pubblici per lo sviluppo di combustibili fossili è rotto. E non è solo rotto in modi che le riforme tecniche possono risolvere. È rotto in parte perché aprendo nuove aree allo sviluppo del petrolio e del gas è al 100% contrario a ciò che la scienza ci dice che è necessario per evitare gli effetti catastrofici del cambiamento climatico che il business as usual porterebbe.

Ciò è evidente in numerose sentenze dei tribunali che invalidano i contratti di locazione di petrolio e gas e altri piani di sviluppo. Il sentenza più recente recent ha sospeso tutte le nuove trivellazioni su 400,000 acri di terra sparsi tra Wyoming e Montana. Una base chiave per tale decisione è stata l'entità del degrado dell'habitat della fauna selvatica causato dallo sfruttamento eccessivo di petrolio e gas su terreni pubblici e il fatto che un ulteriore affitto in molti potrebbe mettere in pericolo imminente numerose specie. Allo stesso modo, in un recente Nono Circuito sentenza, quel tribunale ha invalidato le approvazioni per un importante progetto di trivellazione nell'Artico, perché l'agenzia non è riuscita ad analizzare gli effetti dell'aumento del consumo di combustibili fossili e prevenire gli impatti sulle specie protette. Altre pressioni sullo sviluppo e il cambiamento climatico stanno solo chiarendo questa realtà, rendendo ampiamente chiaro che il leasing di combustibili fossili deve terminare il più rapidamente possibile non solo per limitare la futura produzione di combustibili fossili, ma anche per evitare ulteriori impatti inutili sugli ecosistemi critici onshore e offshore .

La decisione di affittare o non affittare terreni e acque pubbliche spetta al DOI

Indipendentemente dalla sentenza che pone fine alla moratoria del leasing dell'amministrazione Biden, le leggi che disciplinano il leasing di petrolio e gas conferiscono potere decisionale al DOI. Laddove ci sono numerosi conflitti con altri usi, dove potrebbero essere danneggiati siti culturalmente importanti, dove la sopravvivenza delle specie sarebbe minata, tutto ciò ha dato origine alla decisione del DOI che le aree designate dall'industria per l'affitto non dovrebbero, in effetti, essere affittate . 

Cosa rende la crisi climatica e l'aumento dei gas serra diversi dagli altri conflitti ambientali che hanno impedito l'offerta di contratti di locazione? Niente. In effetti, in un mondo razionale, il cambiamento climatico fornisce l'unica ragione migliore per non aprire nuove risorse di petrolio e gas da nessuna parte. È ben documentato che le riserve di petrolio e gas già in fase di sviluppo in tutto il mondo porterebbero a emissioni che superano il nostro budget di carbonio in rapida diminuzione. Il nuovo leasing non fa che amplificare ulteriormente questo problema e si aggiunge al costi crescenti che il cambiamento climatico sta imponendo alla società ogni anno a causa della crescente prevalenza di gravi disastri come incendi, siccità e tempeste pericolose.

Quando diciamo che la fine del leasing riguarda il clima, stiamo parlando molto più delle emissioni

Sì, la produzione di combustibili fossili sui terreni pubblici federali può essere legata a quasi 25 per cento dei gas serra annuali degli Stati Uniti emissioni. Questo è ben documentato. Ma quando gli esperti di politica indicano la fine del nuovo leasing federale di petrolio e gas come una politica importante per affrontare il cambiamento climatico, stanno guardando ben oltre la riduzione delle emissioni.

Questo perché siamo nel bel mezzo di una transizione energetica che sta esercitando numerose pressioni su lavoratori, comunità e stati che rimangono economicamente legati ai combustibili fossili. Combattere con le unghie e con i denti per aprire nuove aree alla locazione e prolungare la dipendenza economica delle comunità dalle risorse fossili li danneggerà solo nel lungo periodo (e forse anche nel breve periodo). Le comunità di colore e le comunità a basso reddito sono già gravate dalle ingiustizie che accompagnano lo sviluppo dei combustibili fossili, incluso l'inquinamento dell'aria e dell'acqua, e più leasing continuerebbero questa tendenza. Inoltre, gli stati più dipendenti dai combustibili fossili sono stati soggetti a cicli economici infiniti di espansione e contrazione che stanno danneggiando i loro cittadini e destabilizzando le loro economie.

Sospendere il leasing, porre fine al leasing, limitare notevolmente il leasing - tu chiami l'azione - crea spazio non solo per le riforme, ma anche per spostare il nostro paradigma di uso del suolo pubblico mentre creare nuovi posti di lavoro. Queste terre possono rimanere forti motori economici e allo stesso tempo svolgere un ruolo positivo nella nostra battaglia contro il cambiamento climatico. Iniziative approvate dal Congresso per iniziare a utilizzare aree appropriate per generazione di energia rinnovabile, ad esempio, non solo accelererebbe la transizione energetica, ma porterebbe anche nuove fonti di reddito e posti di lavoro alle economie locali. Nel frattempo, il ripristino del paesaggio e dell'ecosistema potrebbe creare più posti di lavoro e migliorare notevolmente la capacità di stoccaggio del carbonio delle nostre terre pubbliche, spostandole da una delle principali fonti di gas serra a un importante pozzo. La continua preferenza per il leasing e la perforazione di petrolio e gas non ottiene nulla di tutto ciò.

Circa l'autore

Josh Axelrod si concentra su questioni quali la protezione e la conservazione del suolo pubblico, l'ubicazione delle energie rinnovabili sui terreni pubblici, la limitazione dello sviluppo di petrolio e gas sui terreni pubblici, la trasmissione dell'energia e la politica climatica. Da quando è entrato a far parte dell'NRDC nel 2013, Axelrod ha anche sviluppato competenze in materia di risposta e preparazione alle fuoriuscite di petrolio, gestione forestale, produzione di prodotti forestali, dinamica del carbonio forestale, produzione di combustibili fossili nelle sabbie bituminose dell'Alberta, trasporto di combustibili fossili nordamericani, impatti sulla salute associati al petrolio greggio, e lo sviluppo delle risorse artiche. Ha conseguito una laurea presso il Middlebury College e un JD presso il Washington College of Law dell'American University. Ha sede a Washington, DC

Lauren Kubiak si occupa della gestione e conservazione della biodiversità e degli ecosistemi d'alto mare, i due terzi dell'oceano che si trovano al di fuori della giurisdizione nazionale. Lavora anche per ridurre al minimo l'impatto ambientale dello sviluppo energetico offshore, attingendo alla sua precedente esperienza come analista di politica energetica nel programma Energy & Transportation di NRDC. Kubiak ha conseguito la laurea e il master in scienze dei sistemi terrestri presso la Stanford University. Ha sede a New York.

libri correlati

Climate Leviathan: una teoria politica del nostro futuro planetario

di Joel Wainwright e Geoff Mann
1786634295In che modo il cambiamento climatico influenzerà la nostra teoria politica, nel bene e nel male. Nonostante la scienza e i vertici, i principali Stati capitalisti non hanno raggiunto nulla di simile a un livello adeguato di mitigazione del carbonio. Ora non c'è semplicemente modo di impedire che il pianeta superi la soglia di due gradi Celsius impostata dal Gruppo intergovernativo sui cambiamenti climatici. Quali sono i probabili risultati politici ed economici di questo? Dove sta andando il mondo del surriscaldamento? Disponibile su Amazon

Uffa: punti di svolta per le nazioni in crisi

di Jared Diamond
0316409138Aggiungendo una dimensione psicologica alla storia profonda, alla geografia, alla biologia e all'antropologia che contraddistinguono tutti i libri di Diamond, Sconvolgimento rivela i fattori che influenzano il modo in cui sia le nazioni sia le singole persone possono rispondere alle grandi sfide. Il risultato è un libro epico, ma anche il suo libro più personale. Disponibile su Amazon

Global Commons, Domestic Decisions: The Comparative Politics of Climate Change

di Kathryn Harrison et al
0262514311Studi di casi comparativi e analisi dell'influenza della politica interna sulle politiche dei cambiamenti climatici dei paesi e sulle decisioni di ratifica di Kyoto. Il cambiamento climatico rappresenta una "tragedia dei beni comuni" su scala globale, che richiede la cooperazione di nazioni che non mettono necessariamente il benessere della Terra al di sopra dei propri interessi nazionali. Eppure gli sforzi internazionali per affrontare il riscaldamento globale hanno incontrato un certo successo; il Protocollo di Kyoto, in cui i paesi industrializzati si sono impegnati a ridurre le loro emissioni collettive, è entrato in vigore in 2005 (sebbene senza la partecipazione degli Stati Uniti). Disponibile su Amazon

Questo articolo è apparso originariamente su OnEarth

segui InnerSelf su

facebook icontwitter iconicona di YouTubeicona di instagramicona pintresticona rss

 Ricevi l'ultimo tramite e-mail

Rivista settimanale Ispirazione quotidiana
enafarzh-CNzh-TWdanltlfifrdeiwhihuiditjakomsnofaplptruesswsvthtrukurvi

POLITICA

Una fila di relatori maschi e femmine ai microfoni
234 scienziati hanno letto più di 14,000 articoli di ricerca per scrivere il prossimo rapporto sul clima dell'IPCC
by Stephanie Spera, Assistant Professor di Geografia e Ambiente, Università di Richmond
Questa settimana, centinaia di scienziati di tutto il mondo stanno ultimando un rapporto che valuta lo stato del...
Immagine
Il clima spiegato: come l'IPCC raggiunge il consenso scientifico sul cambiamento climatico climate
by Rebecca Harris, Senior Lecturer in Climatology, Director, Climate Futures Program, University of Tasmania
Quando diciamo che c'è un consenso scientifico sul fatto che i gas serra prodotti dall'uomo stanno causando il cambiamento climatico, cosa fa...
La corte abbocca all'industria, dalle grotte ai combustibili fossili
La corte abbocca all'industria, dalle grotte ai combustibili fossili
by Joshua Axelrod
Con una decisione deludente, il giudice Terry Doughty della Corte distrettuale degli Stati Uniti per il distretto occidentale della Louisiana ha stabilito...
Il G7 abbraccia l'azione per il clima per favorire una ripresa equa
Il G7 abbraccia l'azione per il clima per favorire una ripresa equa
by Mitchell Bernard
Su sollecitazione di Biden, le sue controparti del G7 hanno alzato l'asticella dell'azione collettiva per il clima, impegnandosi a ridurre le emissioni di carbonio...
Cambiamento climatico: cosa avrebbero potuto dire i leader del G7, ma non l'hanno fatto
Cambiamento climatico: cosa avrebbero potuto dire i leader del G7, ma non l'hanno fatto
by Myles Allen, Professore di Geosystem Science, Direttore di Oxford Net Zero, Università di Oxford
Il vertice del G7 di quattro giorni in Cornovaglia si è concluso con pochi motivi di celebrazione da parte di chiunque fosse preoccupato per il cambiamento climatico...
In che modo le scelte di viaggio ad alto contenuto di carbonio dei leader mondiali potrebbero ritardare l'azione per il clima
In che modo le scelte di viaggio ad alto contenuto di carbonio dei leader mondiali potrebbero ritardare l'azione per il clima
by Steve Westlake, dottorando, leadership ambientale, Università di Cardiff
Quando il primo ministro britannico Boris Johnson ha preso un volo di un'ora per la Cornovaglia per il vertice del G7, è stato criticato per essere...
La guerra di propaganda dell'industria nucleare infuria
by Paul Brown
Con l'energia rinnovabile in rapida espansione, la guerra di propaganda dell'industria nucleare sostiene ancora che aiuta a combattere il clima ...
Shell ha ordinato di tagliare le sue emissioni: perché questa sentenza potrebbe influenzare quasi tutte le principali aziende del mondo
Shell ha ordinato di tagliare le sue emissioni: perché questa sentenza potrebbe influenzare quasi tutte le principali aziende del mondo
by Arthur Petersen, Professore di Scienza, Tecnologia e Politiche Pubbliche, UCL
L'Aia è la sede del governo dei Paesi Bassi e ospita anche la Corte penale internazionale. NAPA /…

ULTIMI VIDEO

La grande migrazione climatica è iniziata
La grande migrazione climatica è iniziata
by Super User
La crisi climatica sta costringendo migliaia di persone in tutto il mondo a fuggire poiché le loro case diventano sempre più inabitabili.
L'ultima era glaciale ci dice perché dobbiamo preoccuparci di un cambiamento di temperatura di 2 ℃
L'ultima era glaciale ci dice perché dobbiamo preoccuparci di un cambiamento di temperatura di 2 ℃
by Alan N Williams, e altri
L'ultimo rapporto dell'Intergovernmental Panel on Climate Change (IPCC) afferma che senza una sostanziale riduzione ...
La Terra è rimasta abitabile per miliardi di anni: esattamente quanto siamo stati fortunati?
La Terra è rimasta abitabile per miliardi di anni: esattamente quanto siamo stati fortunati?
by Toby Tyrrell
L'evoluzione ha impiegato 3 o 4 miliardi di anni per produrre Homo sapiens. Se il clima fosse completamente fallito solo una volta in quel ...
In che modo la mappatura del tempo 12,000 anni fa può aiutare a prevedere i futuri cambiamenti climatici
In che modo la mappatura del tempo 12,000 anni fa può aiutare a prevedere i futuri cambiamenti climatici
by Brice Rea
La fine dell'ultima era glaciale, circa 12,000 anni fa, è stata caratterizzata da un'ultima fase fredda chiamata Younger Dryas ...
Il Mar Caspio dovrebbe scendere di 9 metri o più questo secolo
Il Mar Caspio dovrebbe scendere di 9 metri o più questo secolo
by Frank Wesselingh e Matteo Lattuada
Immagina di essere sulla costa, guardando il mare. Di fronte a te ci sono 100 metri di sabbia sterile che sembra un ...
Venere era ancora una volta simile alla Terra, ma i cambiamenti climatici l'hanno resa inabitabile
Venere era ancora una volta simile alla Terra, ma i cambiamenti climatici l'hanno resa inabitabile
by Richard Ernst
Possiamo imparare molto sul cambiamento climatico da Venere, il nostro pianeta gemello. Venere ha attualmente una temperatura superficiale di ...
Cinque incredulità sul clima: un corso accelerato sulla disinformazione sul clima
Le cinque incredulità sul clima: un corso accelerato sulla disinformazione sul clima
by John Cook
Questo video è un corso accelerato sulla disinformazione sul clima, che riassume gli argomenti chiave utilizzati per mettere in dubbio la realtà ...
L'Artico non è così caldo da 3 milioni di anni e questo significa grandi cambiamenti per il pianeta
L'Artico non è così caldo da 3 milioni di anni e questo significa grandi cambiamenti per il pianeta
by Julie Brigham-Grette e Steve Petsch
Ogni anno, la copertura di ghiaccio marino nell'Oceano Artico si riduce a un punto minimo a metà settembre. Quest'anno misura solo 1.44 ...

ULTIMI ARTICOLI

3 lezioni sugli incendi per le città della foresta mentre Dixie Fire distrugge la storica Greenville, in California
3 lezioni sugli incendi per le città della foresta mentre Dixie Fire distrugge la storica Greenville, in California
by Bart Johnson, Professore di Architettura del Paesaggio, Università dell'Oregon
Un incendio in una foresta di montagna calda e secca ha attraversato la città della corsa all'oro di Greenville, in California, il 4 agosto...
La Cina può raggiungere gli obiettivi energetici e climatici che limitano la potenza del carbone
La Cina può raggiungere gli obiettivi energetici e climatici che limitano la potenza del carbone
by Alvin Lin
Al vertice sul clima del leader ad aprile, Xi Jinping ha promesso che la Cina "controllerà rigorosamente l'energia alimentata a carbone...
Un aereo lascia cadere un ritardante di fiamma rosso su un incendio boschivo mentre i vigili del fuoco parcheggiati lungo una strada guardano nel cielo arancione
Il modello prevede uno scoppio di incendi di 10 anni, quindi un graduale declino
by Hannah Hickey-U. Washington
Uno sguardo al futuro a lungo termine degli incendi prevede un'esplosione iniziale di circa un decennio di attività degli incendi,...
Acqua blu circondata da erba bianca morta
La mappa traccia 30 anni di scioglimento estremo della neve negli Stati Uniti
by Mikayla Mace-Arizona
Una nuova mappa degli eventi estremi dello scioglimento delle nevi negli ultimi 30 anni chiarisce i processi che guidano il rapido scioglimento.
Ghiaccio marino bianco in acqua blu con il sole che tramonta riflesso nell'acqua
Le aree ghiacciate della Terra si stanno riducendo di 33K miglia quadrate all'anno
by Texas A & M University
La criosfera terrestre si sta riducendo di 33,000 miglia quadrate (87,000 chilometri quadrati) all'anno.
Una fila di relatori maschi e femmine ai microfoni
234 scienziati hanno letto più di 14,000 articoli di ricerca per scrivere il prossimo rapporto sul clima dell'IPCC
by Stephanie Spera, Assistant Professor di Geografia e Ambiente, Università di Richmond
Questa settimana, centinaia di scienziati di tutto il mondo stanno ultimando un rapporto che valuta lo stato del...
Una donnola marrone con la pancia bianca si appoggia su una roccia e guarda oltre la sua spalla
Una volta che le donnole comuni stanno facendo un atto evanescente
by Laura Oleniacz - Stato della Carolina del Nord
Tre specie di donnole, un tempo comuni in Nord America, sono probabilmente in declino, inclusa una specie considerata...
Il rischio di alluvioni aumenterà con l'intensificarsi del caldo climatico
by Tim Radford
Un mondo più caldo sarà uno più umido. Sempre più persone dovranno affrontare un rischio di inondazione più elevato a causa dell'innalzamento dei fiumi e delle strade cittadine...

 Ricevi l'ultimo tramite e-mail

Rivista settimanale Ispirazione quotidiana

Nuovi atteggiamenti - Nuove possibilità

InnerSelf.comClimateImpactNews.com | InnerPower.net
MightyNatural.com | WholisticPolitics.com | Mercato InnerSelf
Copyright © 1985 - 2021 Innerself Pubblicazioni. Tutti i diritti riservati.